Manutenzione sex toys: dove tenere e come pulire il vibratore

0
manutenzione-sex-toys

Il sex toy va pulito sia prima che dopo ogni utilizzo al fine di garantirne l’igiene, ma anche per preservarne l’integrità. D’altronde la pulizia e la manutenzione effettuata come si deve, sono fondamentali per assicurare una lunga durata ai nostri giocattoli e quindi al nostro divertimento. In questo articolo ci occuperemo nello specifico della manutenzione e pulizia del vibratore. Ovviamente le procedure che stiamo per vedere insieme possono essere utili anche per i sex toys maschili.

Manutenzione e pulizia del vibratore

Per una corretta pulizia di questi strumenti dovrete provvedervi di un asciugamano asciutto, ma in alternativa può andare bene anche della carta da cucina, acqua calda e di un detergente specifico. Non dovete dimenticare di rimuovere le batterie prima della pulizia. Una volta lavati, i sex toys vanno messi ad asciugare, in tal caso può essere sufficiente la carta da cucina oppure potete asciugarli munendovi di un panno pulito. Prima di riporli, accertatevi che siano asciugati del tutto. Nel caso siate soliti scambiare i giocattoli erotici con il partner, la semplice pulitura non sarà sufficiente, in quanto dovrete sterilizzare gli strumenti. Nel caso in cui non sia possibile sterilizzarli, ad esempio se si tratta di un vibratore, utilizzatelo con un profiiattico.

Per i sex toys realistici è sufficiente sciacquarli sotto un’acqua corrente tiepida e applicare un detergente specifico, ma in mancanza può andare bene anche del sapone neutro. Dopo aver risciacquato quindi lasciate ad asciugare. Per assicurare la migliore pulizia, poiché non tutti i vibratori sono fatti dello stesso materiale, dovrete informarvi a riguardo. Alcuni ad esempio possono essere realizzati in materiale non poroso come il silicone, altri invece in materiale poroso come il lattice.

I materiali porosi risultano più difficili da pulire proprio perché essendo pieni di fori è più facile che lo sporco vada ad annidarsi all’interno. Vanno puliti con acqua calda e sapone, possibilmente antibatterico. Solo i vibratori in silicone di alta qualità possono essere fatti bollire per massimo due minuti, mentre solo quelli di plastica dura possono detergersi con l’alcol perchè altrimenti si corre il rischio di danneggiarli.

Assicuratevi sempre prima di riporre in scatola il vostro vibratore che sia perfettamente asciutto, altrimenti al prossimo utilizzo rischiate di ritrovarvi delle muffe. Inoltre è bene tenerlo a temperatura ambiente e lontano dai raggi solari diretti che possono danneggiarlo.

Per tutte le nostre amiche lettrici che volessero approfondire l’argomento le rimandiamo al nostro articolo sui sex toys fai da te.

PANORAMICA RECENSIONE
Manutenzione sex toys: dove tenere e come pulire il vibratore
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO